MEMORIA DI VITTORE BOCCHETTA, ANTIFASCISTA E TESTIMONE DEI LAGER

[Febbraio 2021] Facciamo nostro il memoriale di commiato e ricordo che la sezione di Verona dell'ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi nazisti) ha trabutato a Vittore Bocchetta, 102 anni (nato a Sassari il 15 novembre 1918), deportato nel campo di concentramento di Flossenbürg (Germania), morto nella sua casa e città d'adozione, Verona, giovedì 18 febbraio 2021.
Scultore, pittore, scrittore, accademico, Vittore Bocchetta è stato un personaggio straordinariamente eclettico, che ha dedicato la sua lunga vita a raccontare la tragedia della deportazione attraverso la letteratura e l'arte.

«Nel dolore del distacco, ci è di conforto sapere che la sua memoria resterà viva in noi e nei tanti che lo hanno conosciuto e che serberanno per sempre, insieme ai suoi preziosi scritti e alla forza delle sue sculture e dei suoi disegni, la testimonianza di uno spirito libero e di una personalità fuori del comune» sottolineano i volontari dell'ANED. Che aggiungono: «Istintivo, passionale, irrequieto, non avrebbe apprezzato panegirici, perciò, insieme alla promessa di continuare anche in suo nome la Memoria delle deportazioni, gli dedichiamo solamente alcune note biografiche e ricordiamo gli ultimi momenti vissuti con lui e a lui dedicati».

Nell’occasione straordinaria del suo 102° compleanno il 15 novembre 2020, ANED Verona, come già negli scorsi anni, gli ha consegnato la prima tessera 2021, cosa che lo aveva particolarmente commosso e reso felice, insieme a un video di auguri di amici compagni e compagne che avrebbero voluto abbracciarlo.

Per il Giorno della Memoria 2021, il 27 gennaio 2021, ANED, con il patrocinio della Regione Veneto, gli ha tributato un omaggio pubblico speciale, «Il Balènte. Omaggio a Vittore Bocchetta»* - proiettato alla Gran Guardia a Verona nella celebrazione ufficiale – che presenta i momenti salienti della sua vita, rievocata per capitoli dall'attrice Margherita Sciarretta, che interpreta le parole del protagonista, desunte dai suoi libri autobiografici. Il disegnatore Marco Paci ha illustrato dal vivo un pensiero a Vittore Bocchetta e alla storia della deportazione veronese in una pittura murale che rimarrà a duraturo omaggio della città nella sede della Sezione ANED (di proprietà del Comune di Verona), il cui time-lapse conclude il video.

[*] «Balènte» in sardo significa letteralmente «valoroso». Solitamente riferito a uomini ad indicare coraggio, valore, orgoglio.

Informazioni aggiuntive