2221

FRANCESCO ANGELERI. UN ROSMINIANO VERONESE (1821-1892) [di Paolo Bertezzolo]

angeleri 150[Dicembre 2021] Francesco Angeleri [1821-1892] fu, a detta di molti, un profondo conoscitore e difensore del pensiero filosofico di Antonio Rosmini [1797–1855]. Sacertote, studioso e docente, l'Angeleri fu soprattutto un uomo in dialogo con il suo tempo. E questo libro traccia le vicende della sua vita e ne descrive l'opera intensa ed infaticabile, illustrando i grandi temi speculativi che egli trattò: conoscenza e mistero; essere e libertà; responsabilità e dignità dell'uomo; libertà della Chiesa e dello Stato; libertà di coscienza e apertura al mondo.

Temi che schiudono «il vasto orizzonte in cui l'acuta mente dell'Angeleri spaziava, non per semplice diletto speculativo, ma per illuminare e confortare la vita dell'uomo e della società con la luce e la forza della verità», sottolinea nella prefazione Padre Remo Bessero Belti, responsabile del Centro internazionale di Studi rosminiani di Stresa (Novara).

Dopo aver messo in risalto la grande e coraggiosa opera svolta da Angeleri in difesa di Rosmini, le pagine espongono una serie di riflessioni in grado di offrire un'analisi profonda del suo pensiero e una lettura critica del medesimo, che ne coglie tutte le sfumature, la forza intrinseca, il suo tanto di originalità e al tempo stesso la sua continua fedeltà alle dottrine di Rosmini, che «svela un significato più ampio e profondamente attuale: quello di una puntigliosa difesa anche della possibilità di esprimere liberamente e secondo coscienza all'interno della cultura cristiana idee e posizioni anche non univoche, ma capaci di dialogare con la realtà contemporanea e di dimostrare di essere in grado di rispondere adeguatamente ai suoi problemi».

In quest'ultima osservazione viene messo in risalto proprio anche l'aspetto più caratteristico e riassuntivo, possiamo dire, della figura dell'Angeleri così come l'autore riesce efficacemente a presentarci: dell'Angeleri, cioè, uomo libero e coraggioso, che nell'umiltà della vita che condusse seppe trarre dalla ricerca e dalla consuetudine con la «verità» la luce necessaria per affrontare anche i problemi della realtà più urgenti e scottanti. Proprio per questo «le sue idee conservano ancor oggi una grande forza e una straordinaria attualità».

Il libro ha vinto nell'ottobre 1993 a Rovereto il premio «Emilio Chiocchetti», assegnato ai migliori cultori del pensiero di Antonio Rosmini. Nella motivazione è detto fra l'altro: «Paolo Bertezzolo delinea compiutamente la forte personalità dell'Angeleri, uomo, sacerdote, docente, filosofo, e puntualizza alcuni temi della sua produzione dimostrandone la feconda efficacia e attualità. Un lavoro acuto e sostanzioso, vivo per il calore convinto di partecipazione ai valori vissuti».

L'autore, Paolo Bertezzolo, vive a Villafranca di Verona. Impegnato a lungo nell'associazionismo cattolico, è stato prima insegnante di Storia e Filosofia, poi dirigente scolastico nei licei. Eletto deputato nell'XI legislatura, è tornato in seguito al lavoro e all'impegno sociale. Ora è in pensione. Ha pubblicato con varie case editrici numerosi saggi, tre romanzi e diversi libri.

angeleri 150Titolo: «Francesco Angeleri»
Sottotitolo: Un rosminiano veronese (1821-1892)
Autore: Paolo Bertezzolo
Pagine: 164
Editore: Casa editrice Mazziana
Prima edizione: luglio 1992
ISBN: 88-85073-27-1
Prezzo di copertina: 16,00 euro

Promozione di vendita - Ordinando l'acquisto direttamente alla Casa editrice Mazziana tramite e-mail [ Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ] non pagherai le spese di spedizione* e potrai inoltre ottenere uno sconto del 5% sul prezzo di copertina. Gli abbonati alla rivista trimestrale «Note mazziane» possono ricevere i libri della Casa editrice Mazziana con uno sconto del 20% sul prezzo di copertina, senza spese di spedizione*.

[*] Spedizione mediante Poste Italiane.

Informazioni aggiuntive