FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed

DAL 05.11.2019 - VILLAFRANCA (VR) - «CINEFORUM SOCIALE DUEMILA19»: L'AMBIENTE SOPRATTUTTO

[Ottobre 2019] Cinque proiezioni settimanali di qualità dedicate alla salvaguardia dell'ambiente e altre questioni sociali e d'attualità. Il martedì sera -ore 20,30- a Villafranca di Verona. È questa la nuova proposta culturale che la Fondazione CIS lancia a partire da martedì 5 novembre 2019. La rassegna cinematografica sarà ospitata in «Sala Aldegheri» [Parrocchia «Madonna del popolo»] e proporrà opere del panorama filmico internazionale che si sono contraddistinte per bellezza e spessore delle sceneggiature, incentrate su tematiche che fanno discutere e riflettere. I posti del «Cineforum Sociale Duemila19» sono limitati ed è pertanto richiesta l'iscrizione.

Il linguaggio cinematografico è diretto, perché un'immagine resta impressa nella memoria più facilmente, ma allo stesso modo ogni immagine può racchiudere in sé un significato profondo. E se c'è un qualcosa che dalla sua comparsa il cinema di sicuro ci ha regalato è la sua capacità, del tutto innegabile, di poter rappresentare al contempo sia il reale del mondo -con tutti i suoi orrori, le sue miserie e le sue bellezze- sia la parte di noi -oscura, labile, ma sempre presente- che è l'immaginario. Terreno immenso, sconfinato, su cui vagano inquieti ed irrefrenabili i nostri sogni.

I cinque importanti film in programma parlano di fatti veri o verosimili, e di sentimenti autentici. Una carrellata di opere che arrivano da paesi diversi, frutto del pensiero e del lavoro di persone diverse, esseri umani proprio come noi. Esseri umani degni e capaci. Capaci di narrare storie e creare filmati prodigiosi e geniali, intrisi di tutto ciò che di bello e di brutto il genere umano può offrire.

Le cinque storie cinematografiche saranno proiettate nella «Sala Aldegheri» della Parrocchia «Madonna del popolo» in Villafranca di Verona [con ampio parcheggio] nel corso di altrettanti appuntamenti settimanali, in programma nelle serate di martedì, dalle ore 20,30 alle 22,30 circa. Prima dell'inizio di ogni incontro sarà fornita ai partecipanti iscritti una scheda di presentazione del film, redatta da alcuni esperti cinefili.


PROGRAMMA
CINEFORUM SOCIALE DUEMILA19
Orario: inizio delle proiezioni alle ore 20,30
Sede: «Sala Aldegheri» della Parrocchia «Madonna del popolo» in Villafranca di Verona (Vr) [Piazzale «Madonna del popolo»]


Martedì 5 novembre 2019 - «LA DONNA ELETTRICA»

di Benedikt Erlingsson [Islanda, 2018 - 97 minuti - infocon Halldora Geirharösdottir, Johann Sigurdarson, Davíð Þór Jónsson
Il film è imperniato sulla figura di Halla, quarantanovenne pasionaria che si oppone all'arrivo dei cinesi, che intendono sfruttare il territorio impiantando una fabbrica altamente inquinante. Le cose si complicano quando arriva dall'Ucraina la notizia, inaspettata, dell'accoglimento della domanda di adozione di una bambina. Halla sembra vacillare: è necessario ricorrere ad uno stratagemma. Dalla remota, incontaminata Islanda arriva un appello a salvare il mondo prima che sia troppo tardi.
Film vincitore del «Premio Lux» del Parlamento Europeo.


Martedì 12 novembre 2019 - «UN MONDO FRAGILE»

di César Augusto Acevedo [Colombia, 2015 - 97 minuti - infocon Haimer Leal, Hilda Ruiz, Marleyda Soto
Il film si ispira al libro «Pedro Páramo» di Juan Rulfo, e racconta la storia di Alfonso, un contadino che torna dalla sua famiglia per occuparsi del figlio malato. Le donne di casa -moglie e nuora di Alfonso- lavorano in una piantagione di canna da zucchero dove c'è lavoro nero e un'incessante pioggia di cenere. La polvere viene dagli incendi accesi per favorire la raccolta, ma dannosi per la salute umana e per l'ambiente. Alfonso sarà combattuto se cercare un futuro migliore, non tanto per sé o il figlio quanto per il nipote. Sullo sfondo di questa storia piena di umanità, la riflessione sulle piantagioni di canna da zucchero e sull'agricoltura intensiva. Cosa c'è dietro alla confezione di zucchero del supermercato?
Il film è stato premiato al Festival di Cannes.


Martedì 19 novembre 2019 - «CAFARNAO, CAOS E MIRACOLI»

di Nadine Labaki [Libano / USA / Francia, 2018 - 120 minuti - infocon Zain Al Rafeea, Yordanos Shifera, Boluwatife Treasure Bankole
Zain, più o meno 12 anni, cresciuto in un quartiere povero di Beirut, dichiara davanti al giudice di voler fare causa ai genitori per averlo messo al mondo, condannandolo a un'esistenza miserabile. Il processo è l'occasione per denunciare la violenza di una società che si accanisce contro poveri e immigrati e dove i bambini, spesso mai registrati, restano creature senza identità che si aggirano come fantasmi tra le luride strade della città.
Film premiato dalla Giuria a Cannes.


Martedì 26 novembre 2019 - «CAPTAIN FANTASTIC»

di Matt Ross [USA, 2016 - 114 minuti - infocon Viggo Mortensen, George MacKay, Frank Langella
Ben e la moglie hanno scelto di crescere i loro sei figli al di fuori della società, nel cuore di una foresta. Sotto la guida del padre, i ragazzi trascorrono le loro giornate allenandosi fisicamente e preparandosi intellettualmente: cacciano insieme il proprio cibo, studiano, si confrontano in dibattiti incentrati su letteratura e storia, suonano, cantano, festeggiano il compleanno di Noam Chomsky e rifiutano il Natale e la società dei consumi. La morte della madre, da tempo malata, li costringe a intraprendere un viaggio nel mondo sconosciuto della cosiddetta società: viaggio che costringerà Ben a mettere in discussione la sua idea di educazione.


Martedì 3 dicembre 2019 - «ORO VERDE. C'ERA UNA VOLTA IN COLOMBIA»

di Cristina Gallego e Ciro Guerra [Colombia, 2018 - 120 minuti - infocon Carmiña Martínez, José Acosta, Jhon Narváez
Negli anni Settanta, nella Colombia settentrionale, una famiglia della comunità Wayuu si trova coinvolta nell'improvviso boom del traffico commerciale di marijuana, cercata dai giovani statunitensi. La guerra fratricida che si scatena cambierà per sempre la cultura millenaria di un popolo e di un territorio. «Oro verde» è un film antropologico che segue la disgregazione di un popolo nel passaggio da un'economia arcaica a una di tipo capitalistico.
Film d'apertura alla «Quinzaine des Réalisateurs» a Cannes 2018


ISCRIZIONE - La partecipazione al «Cineforum Sociale Duemila19» è aperta a tutti, previa iscrizione. Agli iscritti verrà chiesto un contributo simbolico di 12 euro per le spese organizzative dell'intero Cineforum. Ai giovani fino a 24 anni d'età e agli iscritti che nell'ultima denuncia dei redditi hanno destinato alla Fondazione CIS il «5 x 1000» dell'Irpef, il contributo richiesto per l'intero Cineforum è di soli 5 euro. Per motivi organizzativi non è prevista la possibilità di partecipare a singole proiezioni mediante l'acquisto del biglietto d'ingresso.

L'iscrizione, richiesta a tutti, può essere formalizzata esclusivamente compilando, entro giovedì 31 ottobre 2019, la scheda di iscrizione presente qui: [ scheda di iscrizione ]. La scheda di iscrizione verrà comunque disattivata al raggiungimento del numero massimo di iscritti (60 persone). Un consiglio: se ti interessa prendere parte al Cineforum, iscriviti subito! Al fine di evitare che la procedura di adesione non vada a buon fine, consigliamo di compilare la «scheda di iscrizione» esclusivamente con il computer, e non con il telefono cellulare o lo smartphone.

Il contributo di partecipazione sarà raccolto prima dell'inizio della prima proiezione, martedì 5 novembre 2019, dalle ore 20,00 alle 20,30, nell'atrio della «Sala Aldegheri».


Scarica e stampa il volantino del «Cineforum Sociale Duemila19»: [ volantino pdf ]

Informazioni aggiuntive

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Maggiori informazioni