01-05 LUGLIO 2021: 1° FESTIVAL DEL GIORNALISMO DI VERONA

[Giugno 2021] In quest'anno di pandemia e di relazioni a distanza il mondo dell'informazione è stato messo alla prova. Per questo la redazione di Heraldo -giovane testata giornalistica online del veronese animata da oltre 30 collaboratori volontari- ha deciso di organizzare il «Festival del Giornalismo di Verona 2021», e di farlo, finalmente, in presenza. Individuata la location, la splendida Dogana di Fiume, nel quartiere Filippini di Verona, i promotori sono riusciti a coinvolgere tra gli ospiti alcune tra le migliori firme del giornalismo italiano.

Che da giovedì 1 a lunedì 5 luglio metteranno al centro della discussione la libertà di stampa e il ruolo dei nuovi media, due questioni che diventano ogni giorno più importanti.

Per dare ali a questo innovativo palinsesto, che nell'arco di cinque giorni focalizzerà l'attenzione sui temi più caldi dell'informazione, come il giornalismo d'inchiesta, il reportage di guerra, il documentario, il giornalismo culturale e sportivo, è stata lanciata con un video una campagna per raccogliere il sostegno di persone, associazioni e realtà imprenditoriali interessate a farsi coinvolgere e a supportare l'iniziativa, che verrà alla luce se si riusciranno a raccogliere i fondi necessari a coprire le spesePer maggiori informazioni, accedi alla sezione «Sostieni il Festival del Giornalismo di Verona».

Il programma dettagliato del Festival è pubblicizzato su Heraldo.it e attraverso i relativi profili social.


PROGRAMMA

Giovedì 1 luglio 2021
ore 18,30 - Inaugurazione del Festival.
ore 19,00 - Monica Zornetta, freelance per Avvenire e Corriere della Sera, e Pierpaolo Romani di Avviso Pubblico.
ore 21,00 - Paolo Biondani de L'Espresso e Gianni Belloni, giornalista e coordinatore dell'Osservatorio Ambiente e legalità di Legambiente Veneto.

Venerdì 2 luglio 2021
ore 19,00 - Adalberto Scemma, docente all'Università di Verona e decano dei giornalisti sportivi veronesi, Furio Zara de La Domenica Sportiva e Anna Chiara Spigarolo del Corriere dello Sport-Stadio.
ore 21,00 - Simone Gambino, The PostInternazionale (Tpi) e Giancarlo Padovan, ex direttore di TuttoSport, consigliere della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) ed editorialista sportivo per L'Unione Sarda e Il Fatto Quotidiano, oltre che volto noto di SkySport.

Sabato 3 luglio 2021
ore 18,30 - Jara Bombana, fondatrice della piattaforma digitale Malora, e il fumettista Tonus, già collaboratore per l'Unità, ora per Il Vernacoliere, Cuore, Il Male.
ore 20,00 - Saverio Tommasi, giornalista di Fanpage.it e da poco in libreria con In fondo basta una parola (Feltrinelli, 2021).
ore 21,30 - Emilio Mola, partito da Senza colonne, piccola testata pugliese online, è oggi uno dei giornalisti più seguiti sui social per le sue riflessioni sui fatti di cronaca e di attualità nazionale, e Francesco Specchia, giornalista di Libero, fondatore di PopEconomy e autore di numerosi libri di costume e società.

Domenica 4 luglio 2021
ore 19,00 - Barbara Schiavulli, inviata di guerra, fondatrice e direttrice di Radiobullets, testata online indipendente che si occupa di esteri, e Laura Silvia Battaglia, reporter specializzata in aree di crisi e conflitti, documentarista, autrice e conduttrice per Radio3 e contributor del Washington Post.
ore 21,00 - Emanuela Zuccalà, regista di documentari, giornalista freelance per D-Repubblica, El Pais, Mail&Guardian, premiata dalla Commissione europea e da Reporters sans Frontières con il Press Freedom Award. È in libreria con Le guerre delle donne (Infinito Edizioni, 2021).

Lunedì 5 luglio 2021
ore 19,00 - Paride Pelli, direttore responsabile de Il Corriere del Ticino, quotidiano indipendente della Svizzera italiana, e di Ticinonews.
ore 21,00 - Massimiliano Tonelli, fondatore e direttore editoriale di Artribune.
ore 22,30 - Chiusura del Festival.

Informazioni aggiuntive