VILLAFRANCA (VR) - A TEATRO «FARSATIRANDO 2021»: 29 ANNI DI CULTURA TRA FARSA E SATIRA

[Agosto 2021] Si rinnova a Villafranca di Verona l'appuntamento estivo con il teatro targato Festival Farsatirando «Premio teatrale Cesare Marchi», giunto quest'anno alla 29esima edizione. In programma da venerdì 6 agosto a sabato 28 agosto 2021, i cinque eventi della kermesse promossa dalla compagnia teatrale villafranchese «I Gotturni» sono programmati nelle serate dei sabati d'agosto e saranno ospitati all'interno delle affascinanti mura del Castello Scaligero, sede prestigiosa di manifestazioni culturali e al tempo stesso simbolo della città dell'Ovest veronese.

Come nelle edizioni precedenti, il Festival si avvale della collaborazione dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Villafranca di Verona e del patrocinio della Fondazione Cis. Ed anche quest'anno si svolgerà nel rispetto delle normative per contenimento del contagio da Covid-19, affinché tutti possano godersi ogni spettacolo in assoluta sicurezza.

Novità assoluta di questa 29^ edizione, l'opera intitolata proprio allo scrittore villafranchese, «Cesare Marchi racconta», a cui saranno dedicate le due serate inaugurali. Infine, per festeggiare i 40 anni di attività della compagnia teatrale «I Gotturni», l'ultimo spettacolo sarà ad ingresso libero.


«FARSATIRANDO 2021»
29° PREMIO TEATRALE «CESARE MARCHI»
Castello Scaligero di Villafranca di Verona
Inizio degli spettacoli: ore 21,15
Biglietto d'ingresso: 7,00 euro acquistabile anche on-line
Ultimo spettacolo: ingresso libero


PROGRAMMA

marchi c 250x170Venerdì 6 agosto 2021
Sabato 7 agosto 2021

ore 21,15 - Castello Scaligero di Villafranca (VR)
Il Carro dei Comici (Villafranca di Verona) in
«CESARE MARCHI RACCONTA»

di Cesare Marchi, regia di Claudio Messini.
Un lavoro dedicato all'illustre concittadino, letterato di pregio, scrittore, umorista, Cesare Marchi (1922-1992). Una carrellata divertente di monologhi, calembour, riflessioni e frecciate, alternate da canzoni sapientemente abbinate allo spirito ironico ed esilarante dello scrittore villafranchese.
Ingresso con biglietto: 7 euro.


bisbetica2020Sabato 14 agosto 2021
ore 21,15 - Castello Scaligero di Villafranca (VR)
Attori Riuniti (Verona) in
«LA BISBETICA DOMATA» ovvero «El Piero e la Bianchina»

di Anna Bresaola da William Shakespeare, regia di Claudio Messini.
Nella versione in dialetto veneto, una delle commedie più divertenti del grande drammaturgo inglese. Ma anche una delle più difficili da mettere in scena, per complessità di intrecci, di scambi di personaggi, per le situazioni che si ribaltano continuamente. E allora cosa c'è di più naturale, di proporre una riscrittura della vecchia commedia? Tutto diventa più attuale e moderno: Petruccio diventa "El Piero". E Caterina "La Bianchina"; il primo si esprime in dialetto veneto-veronese, la seconda in perfetta lingua italiana. Aggiungiamo un tocco di musicalità e il gioco è fatto. Una scenografia semplice e raffinata fa da contorno al gradevole e divertente lavoro teatrale.

Ingresso con biglietto: 7 euro.


sparateSabato 21 agosto 2021
ore 21,15 - Castello Scaligero di Villafranca (VR)
Compagnie teatrali «I Gotturni» e «Attori Riuniti» in
«NON SPARATE SULLA MAMMA»

di Carlo Terron, regia di Claudio Messini
Una feroce e divertente critica di Terron nei confronti della possessività materna che rivela effetti comici irresistibili e, al tempo stesso, irresistibili verità. Nella descrizione dei due personaggi l'autore anticipa caratteri, eventi e costumi della società odierna in uno spaccato comico-tragico della borghesia di oggi, disperata e senza alcuna speranza di salvezza. Una satira corrosiva, dissacrante, in chiave paradossale e grottesca con spunti di humor nero.
Ingresso con biglietto: 7 euro.


tanocesira 250x170Sabato 28 agosto 2021
ore 21,15 - Castello Scaligero di Villafranca (VR)
la Compagnia teatrale «I Gotturni» in 
«EL TANO E LA CESIRA EN TELEVISION»

di Anna Paganini Bresaola, regia di Claudio Messini.
Uno studio televisivo come tanti, una trasmissione verità di cui la Tv straripa. Quei luoghi con poltroncine per gli ospiti, telecamere e applausi finti, dove le lacrime facili fanno spettacolo e il dolore diventa prima patetico-grottesco e infine terribilmente comico. E così anche due "inalfabetici" come el Tano e la Cesira riescono ad essere ingaggiati "dal television". Un copione dissacrante, una satira sul cannibalismo televisivo.

Ingresso libero.


Scarica e stampa la locandina con il programma
[ clicca qui ]
Scarica e stampa il depliant con il programma [ clicca qui ]

Per informazioni e contatti:
I GOTTURNI - Tel. 348 2450564 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.gotturni.it - Facebook

Informazioni aggiuntive